La Pallacanestro Trieste nasce nel 1975, quando un gruppo di cittadini decide di fondare una nuova società, che eredita i diritti della serie A2.
Il primo anno di vita, nonostante un inizio promettente, prevede parecchie sofferenze e Trieste si trova a dover affrontare in uno drammatico spareggio la Pinti Inox Brescia: Trieste vince 60-57 e rimane in A2.


1976-1984: L’era Hurlingham
Il secondo anno di vita della società parte con i toni migliori: arriva uno sponsor solido, arriva Hurlingham. A Trieste tutt’ora se si dice Hurlingham si pensa a Rich Laurel, agile mancino dal tiro micidiale, conquisterà il cuore di Trieste, firmando tre stagioni a medie di realizzazione altissime, ma soprattutto portando nella massima serie Trieste: 1979/1980 si arriva in A1.


1984-1995: L’epoca Stefanel
Stefanel acquista la squadra con l’obiettivo di arrivare ai vertici del basket Italiano e in città arriva il grande coach Bogdan Tanjevic. Trieste diventa fucina di giovani talenti come Fučka, Bodiroga, De Pol, Pilutti e Cantarello che faranno le fortune delle rispettive Nazionali.


1985: L’evento – MJ a Trieste
Michael Jordan sul parquet di Trieste, scelta dalla Nike come unica tappa italiana del proprio promotional tour internazionale. La giornata è memorabile: MJ schiaccia e manda in frantumi il canestro. Ancora oggi è vivo il ricordo di quella fantastica giornata di basket.


1996 – 2004: Verso il PalaRubini
Illycaffé tiene alto orgoglio e nome di Trieste nel basket e raggiunge la finale di Coppa Italia. A Trieste si costruisce il nuovo palazzo dello sport, uno dei primi in Italia con più di 7mila posti, realizzato per garantire una grande casa al grande basket.


2004 – 2015: La nuova società
Nasce Pallacanestro Trieste 2004, pronta a raccogliere l’importante eredità del passato. Partendo dalla serie B ottiene nel Giugno nel 2012 la promozione in serie A2.


2016 – oggi: con Alma inizia il rilancio
Alma diventa main sponsor e socio di maggioranza di Pallacanestro Trieste. Il PalaRubini diventa Alma Arena e Pallacanestro Trieste diventa uno dei pochi club in Italia a gestire in maniera manageriale il proprio palasport. La squadra raggiunge le semifinali di Coppa Italia, ed al termine di una stagione esaltante conquista la finale dei Playoff per la promozione in Serie A. La stagione 2017/18 parte nel migliore dei modi con la vittoria della Supercoppa LNP sul campo di casa dell’Alma Arena, che riconferma ancora una volta la solidità di una squadra che dichiaratamente punta a ritornare nelle programmazioni della massima serie.